Ci mancava solo il natale. Stretching emotivo

Teatro Carcano

di e con MILANO 5.0
Rafael Andres Didoni, Germano Lanzoni, Walter Leonardi, Folco Orselli, Flavio Pirini
al pianoforte Mell Morcone


Flavio Pirini, Folco Orselli, Germano Lanzoni, Rafael Andres Didoni, Walter Leonardi alias Milano 5.0 sono colpevoli di un reato molto grave: “contaminazione emotiva”. In un tempo in cui tutto è parcellizzato, atomizzato e confinato non c’è spazio per chi travalica i confini e migra in continuazione tra i vari Stati emotivi. Invece per i Milano 5.0, il nomadismo emozionale è proprio la loro poetica: “Stretching Emotivo”. 

Lo spettacolo è un recital a cinque voci. Un susseguirsi di musica e parole: monologhi comici e no, battute impegnate e becere, liriche e poesie ironiche, canzoni melanconiche e graffianti. Il focus è l’essere umano contemporaneo alle prese con la quotidianità. E dunque la sveglia, il traffico, il lavoro, la tecnologia, la famiglia, la fede, la città, Milano, Milano due volte, il rapporto di coppia, l’amore, la voglia di vivere e a volte anche la voglia di non farlo.

Attingendo dai loro repertori, personali e di gruppo, i 5.0 mescolano il punto di vista di cinquantenni del terzo millennio con una personale rivisitazione della tradizione e particolare attenzione alla “scuola milanese” (Gaber, Jannacci, Fo, Cochi e Renato, Paolo Rossi), trovando in tale miscela metodo e codice espressivo.

Giorno Orario